terreno: per orto sinergico, meglio terreno misto o prevalentemente argilloso?

+1 voto
quesito posto 24 Marzo 2013 da Michele Guidi
ciao, ho ripulito il terreno, da arbusti e erbacce, ed essendo molto grande ho la possibilità di scegliere dove fare il mio orto.

ci sono due possibilità, una parte sembra drenare meglio e assorbire l'acqua invece l'altra parte di terreno, (a parità di pioggia, nelle stesse giornate) sembra più argilloso, cioè sembra più impermeabile.

volevo sapere secondo voi dove è meglio farlo.

nb: nel mio terreno non ho l'irrigazione.
condividi

4 Risposte

+1 voto
risposta inviata 24 Marzo 2013 da Aldo Bertelli
Hai provato a vangare un piccolo pezzo di ogni parte solo così puoi valutare se è più o meno argilloso e dopo una pioggia prova a prenderne un pugno di terra e vedere se resta più o meno compatta se una delle due risulta friabile quella è la zona migliore
+1 voto
risposta inviata 24 Marzo 2013 da Ivaldo Olivieri
se nn ai irrigazionemeglio i terreni argillosi che trattengono piu l acqua se usi la pacciamatura ma io ti consiglio di raccogliere in contenitori  da dieci quintali l acqua piovana senno e dura fare orticultura senza acqua
grazie per la risposta, più o meno quanti litri servono per ogni metro quadro di orto?
sono in zona monza e brianza ...
le irrigazioni vanno fatte in base alle colture ad esempio le insalate  richiedono piu acqua del pomodoro le zucche le patate con due irrigazioni in un anno sei a posto ti devi regolare in base a come vedi le colture se soffrono o se sono rigogliose anche il modo di irrigare varia da specie mai bagnare un pomodoro dall alto rischi malattie mentre le insalate le puoi bagnare tutte comunque  col tempo si imparano un sacco di coseciao
+1 voto
risposta inviata 24 Marzo 2013 da Maurizio Bruno
In generale è sempre meglio preferire un terreno che non sia troppo argilloso e abbia buona capacità drenante.

Non preoccuparti che il terreno non sia in grado di trattenere acqua: anche se i primi centimetri ti sembrano asciutti, di sicuro un po' più in basso il terreno sarà umido...e poi puoi sempre stendere una bella pacciamatura che preservi l'umidità anche in superficie, soprattutto per quelle piante che non hanno apparati radicali profondi! ;-)

Mentre, con un terreno argilloso, in caso di pioggie consistenti, rischi un allagamento e in quei casi ci sono poche cose da poter fare!

Ciao Ciao!
0 voti
risposta inviata 26 Marzo 2013 da Serena Covone
modificato 26 Marzo 2013 da Serena Covone
fare bancali ricchi di materiale organico, es mettere i tubi con i vermi é una pratica consigliata in caso di terreno argilloso, perché aiuta il drenaggio e rende soffice l' altrimenti terreno compatto. inoltre la pacciamatura evita una evaporazione eccessiva in estate, che causerebbe crepe nella terra argillosa con conseguenze alquanto spiacevoli sulle culture.

quindi il sinergico in caso di argilla é ottimo ed economico. anche mettere letame direttamente nel terreno (naturalmente maturo) al momento della creazione dei bancali aiuta(il miglior letame é quello di pecora).

ricordati di fare un sistema di canalizzazione intorno ai bancali (di più canali non solo 1), per aiutare l'acqua in eccesso ad essere eliminata senza causare possibili tsunami in caso di pioggie intense e brevi.

cosidera anche la pendenza del terreno e angola i bancali a seconda della pendenza per evitare ristagni e erosioni sempre dovuti all' acqua in eccesso.

spero di essere stata abbastanza chiara.

ciao,

serena
usando la tecnica del sinergico, lo puoi fare dove vuoi. come ti ho spiegato.
ciao, grazie...
tu scrivi:"cosidera anche la pendenza del terreno e angola i bancali a seconda della pendenza per evitare ristagni e erosioni sempre dovuti all' acqua in eccesso."

 ho una domanda:
il terreno è in leggera pendenza, i bancali devo farli in piano (cioè il piano deve essere in bolla) oppure seguo la pendenza del terreno con il piano del bancale?

grazie mille
leggera pendenza quanto? se mi puoi dare una percentuale, perchè già un 5% fà la differenza. se poi hai una foto, ancora meglio. e poi mi sapresti dire cosa c' è intorno sui quattro lati, così da capire se ti ritrovi con un eccesso d' acqua dovuto a presenza di  cemento.. o che piante hai? grazie
comunque considera che per fare le cose bene ci vuole un quadro generale... io così ti posso solo dare delle indicazioni generiche, senza sapere tutta la situazione. per esempio potresti avere delle acque di scolo che passano sul tuo terreno, provenienti da altri terreni, e questo cambierebbe le cose di tanto... solo un' esempio per farti capire la complessità della cosa. quindi più informazioni dai, meglio è.
ciao,
serena
Scusate l'intromissione, ma l'argomento mi interessa molto. Il mio terreno è interamente argilloso, ci sono punti in cui, scavando, sento l'aria entrare nel foro fatto dal badile, come aprire un sacchetto messo precedentemente sottovuoto. Oltre all'adozione di vermi che cosa posso fare? Conto di mescolare alla terra arata (per tirar su i bancali) un poco di compost e coprire il tutto con la paglia, ma sarà sufficiente? Già l'anno scorso ho visto che alcune piante, pur vivendo, non crescevano proprio, e vale anche per gli alberi da frutto nel medesimo terreno.
...