Una mini serra nei contenitori delle uova? Il semenzaio dell’orto per bambini

Pubblicato il 23/10/2012 nella categoria: Impara
Una mini serra nei contenitori delle uova? Il semenzaio dell’orto per bambini

Ecco come un lavoro per l’orto con i bambini può diventare più divertente ed ecologico. Fare il semenzaio non è così facile come sembra, richiede un minimo di organizzazione, programmazione e… pazienza. Ma con un po’ di fantasia può diventare un gioco divertente, con il quale potrai:
- vedere con i bambini tutto lo sviluppo della pianta
- imparare insieme quali sono i differenti tempi di germinazione e di crescita delle verdure del vostro orto
- avere la certezza di trapiantare ortaggi che non hanno subito alcun trattamento
- riciclare e riusare in modo creativo oggetti e imballaggi

Quali semi?
Per prima cosa dobbiamo programmare le nostre semine in base alla stagione e allo spazio che abbiamo. Potremo sempre scambiare o regalare le nostre piantine, ma è bene cominciare con una quantità il più possibile vicina a quella che trapianteremo veramente.
Dalla pagina “Progetta” tutte le informazioni utili sulle colture del momento: le semine all’aperto e quelle in coltura protetta.
Ricorda l’importanza dei semi bio e di quelli autoprodotti o regalati (meglio ancora, scambiati) da altri ortisti. Oltre a una scelta etica e per un’alimentazione naturale, fare il semenzaio con i semi biologici è particolarmente importante quando ci sono dei bambini perché molti semi in commercio sono trattati ed è preferibile non farli maneggiare ai più piccoli. Che invece dovranno prendere familiarità con i semi prima di metterli nei vasi: guardarli, toccarli, annusarli, cercando magari di indovinare a quale pianta appartengono.

Piante al posto di uova e yogurt
Puoi divertirti con i bambini a mettere da parte contenitori di uso quotidiano per fare il vostro semenzaio casalingo. Molto adatti alle semine di insalate i contenitori per le uova. Vanno bene quelli in plastica e anche quelli in cartoncino purché siate attenti con le annaffiature a non rovinarli. Se usati con il coperchio, i contenitori delle uova possono diventare, all’occasione, anche piccolissime serre! Quando il tempo è mite potrai tenerli all’aperto insegnando ai bambini a osservare il cielo e chiudere il coperchio in caso di maltempo per poi riaprirlo appena spunta il sole.
Anche i vasetti dello yogurt, le bottiglie di plastica tagliate a metà, i barattoli di latta sono ottimi per far crescere le vostre piantine e per riusare oggetti prima di riciclarli. Meglio ancora se raccoglierete tutti questi contenitori in recipienti più grandi, come cassette per la frutta, per tenerli raggruppati ed evitare che cadano.
Non dimenticare i cartellini, che dovranno riportare giorno di semina, nome della varietà e magari... un colorato disegno dell’ortaggio.

Foto: protoflux

Per approfondire, leggi anche: